Corpo Bandistico Musicale “Carlo Innocenzi”

La Banda Cittadina, che nasce nel 1866, ha sempre rappresentato un momento importante di aggregazione per la comunità e un motivo di crescita e arricchimento culturale per tanti giovani. Non è stata mai solamente una banda paesana, prestando servizio a Monteleone e in molte località della montagna in occasione di feste e celebrazioni, ma ha da sempre partecipato a rassegne e manifestazioni musicali in ambito sia regionale che nazionale e internazionale, ricevendo il plauso degli amanti della musica e dei critici. Nel 1994 ha avuto l’onore di suonare nella Sala Nervi, di fronte a San Giovanni Paolo II, prima banda in assoluto a esibirsi di fronte al Papa. Questo e tanti altri sono motivi di orgoglio per una piccola comunità come questa, che ha attraversato e attraversa tutt’ora momenti difficili. Gli ultimi eventi sismici hanno colpito il cuore di questa popolazione, ma non lo hanno fermato. E un grande aiuto è venuto proprio dalla musica, che continua a rappresentare un vanto per questo paese. il laboratorio musicale rappresenta non solo la possibilità di un ricambio generazionale per l’associazione, ma anche la possibilità di diffondere e rinsaldare la cultura musicale nei giovani del territorio. Il laboratorio sarebbe un’ulteriore spinta a cercare soluzioni innovative che mantengano l’associazione al passo con i tempi e che soprattutto possano aprire ai giovani strade nuove per il futuro, anche e soprattutto professionali, con l’idea di diffondere la cultura musicale e la cultura locale in ogni parte d’Italia e d’Europa.

Considerare la criticità del sisma un’opportunità di crescita collettiva per ripartire con una maggiore coesione sociale ed con una spinta a creare una realtà culturale nuova: in questo contesto nasce l’idea di costituire una band giovanile negli stessi spazi già messi a disposizione dal Comune di Monteleone di Spoleto, non esistendo altri immobili destinati alla socializzazione.