Comune di Monteleone di Spoleto

Il Comune di Monteleone di Spoleto ha un territorio di 62 kmq e 650 abitanti di cui circa 70 tra 16 e 35 anni. Il contesto urbano si presenta in stile tardo medievale e primo rinascimentale, l’aspetto urbanistico è quello di una piccola città in miniatura attorniata dai suoi castelli rurali che sono le 5 frazioni. La scarsa antropizzazione, l’area montana, un ambiente incontaminato fanno del piccolo borgo una realtà unica ma difficile da vivere per i servizi limitati erogati in loco.  La scuola è presente, ma ormai da qualche anno in regime di pluriclasse, i servizi essenziali sono quelli sociosanitari (il medico di famiglia e la farmacia), le comunicazioni sono rappresentate da un ufficio postale che funziona a giorni alterni ed è presente una stazione dei Carabinieri. Molto difficili le comunicazioni, con i trasporti pubblici che assicurano  una sola corsa al giorno verso i comuni limitrofi, che comunque distano circa 18-20 km; non esiste rete ferroviaria.

La problematica più importante che riguarda i giovani è l’occupazione. I terremoti del 24.08 e del 30.10.2016 hanno acuito questa problematica: il turismo, principale risorsa, è crollato ai minimi storici a causa dell’inagibilità di buona parte del patrimonio immobiliare. Nello specifico, esso risulta composto da 920 edifici ad uso abitativo di cui 206 con rischio classificato B e 114 con rischio E. Un centinaio di capannoni agricoli e zootecnici risultano lesionati in seguito agli eventi sismici. Infine, per quanto riguarda gli edifici di culto e gli edifici pubblici ad oggi risulta solo una chiesa agibile su 6, mentre la scuola ha avuto danni importanti, oggi riparati, anche se non risulta adeguata sismicamente. In questo contesto critico il laboratorio proposto dal Corpo bandistico locale rappresenta per i giovani un’occasione importante di socializzazione e di acquisizione di competenze, viste le difficoltà di comunicazione verso altre città sopra segnalate.